Brasile, crolla tribuna dello stadio: 8 morti

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Brasile, crolla tribuna dello stadio: 8 morti

26 Novembre 2007

Almeno 8 morti e decine di feriti dopo il crollo di una tribuna dello stadio Fonte Nova di Salvador, in Brasile.

La struttura ha ceduto al termine della partita che ha sancito la promozione del Bahia in seconda divisione. Alla fine del match pareggiato 0-0 contro il Vila Nova, le 60.000 persone presenti hanno dato il via ai festeggiamenti.

La sezione superiore della tribuna ha ceduto di schianto e molti spettatori sono precipitati per circa 40 metri. Lo stadio Fonte Nova è uno dei più noti di tutto il Brasile.

Secondo il ministro dello Sport dello stato di Bahia, Raimundo Nonato, la tragedia non sarebbe stata provocata da problemi strutturali. ”Molte persone senza biglietto hanno sfondato i cancelli alla fine della partita e sono entrati allo stadio”, ha detto. La tribuna, quindi, avrebbe ceduto per il sovraffollamento degli spalti. ”E’ successo tutto negli ultimi 4 minuti. La gente voleva arrivare in campo per festeggiare con i giocatori. La polizia non ha potuto far nulla e si è verificata questa tragedia”.

Le parole del funzionario cozzano con i giudizi emessi recentemente dall’Associazione nazionale degli architetti e degli ingegneri: il Fonte Nova è considerato il più fatiscente tra i 29 principali impianti sportivi del Paese. Lo stadio, che da oggi è chiuso a tempo indeterminato, è stato teatro di un incidente nel marzo del 1971, quando fu inaugurato l’anello superiore. L’esplosione di un riflettore fece precipitare diversi spettatori durante la partita Vitoria-Gremio.

Non è un caso, quindi, se i media brasiliani parlano di ‘tragedia annunciata’. In particolare, uno studio diffuso lo scorso primo novembre dall’Associazione nazionale degli architetti e degli ingegneri evidenziava il deterioramento delle parti metalliche della struttura. La bocciatura del Fonte Nova è confermata dall’esclusione dello stadio dalla lista degli impianti candidati ad ospitare i match dei Mondiali 2014, che la Fifa ha assegnato al Brasile meno di un mese fa. Per far parte della World Cup, Salvador avrebbe bisogno di uno stadio nuovo di zecca.