Cannabis, Giovanardi (Idea): Cantone vuole legalizzazione per minorenni?

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Cannabis, Giovanardi (Idea): Cantone vuole legalizzazione per minorenni?

18 Agosto 2016

“O il Dott. Cantone è stato capito male oppure la sua nuova posizione sulla legalizzazione dell’uso della cannabis per scopi ricreativi è totalmente assurda. Come è noto infatti la proposta approdata nell’Aula del Parlamento riserva la legalizzazione ‘per divertimento’ esclusivamente ai maggiorenni mentre continua a vietarla categoricamente ai minorenni, sullo sviluppo celebrale dei quali i principi attivi della cannabis hanno effetti devastanti. Secondo quanto riferiscono le agenzie il Dott. Cantone ritiene che debba continuare ad essere proibito l’uso di tutte le altre sostanze mentre la legalizzazione della cannabis preserverebbe i giovani dai contatti con la criminalità organizzata, idea che Borsellino bollava come da ‘dilettanti di criminologia’. E’ evidente viceversa che la criminalità organizzata, come sta avvenendo negli Stati Uniti dove si registra un aumento spaventoso delle morti per overdose, concentrerebbe i suoi affari su altri tipi di droghe e in particolare per la cannabis sui minorenni, futuri potenziali clienti di SERT e comunità di Recupero a carico della spesa pubblica a meno che il Dott. Cantone non voglia dire che anche i minorenni potranno legalmente distruggersi il cervello con il beneplacito dello Stato.” Così in una nota il Sen. Carlo Giovanardi.