Caselli perde il pelo ma non i capelli

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Caselli perde il pelo ma non i capelli

28 Giugno 2008

Un magistrato oggi parlamentare si accingeva nel ’94 ad un interrogatorio annunziando “io quello lo sfascio”. Oggi da un altro magistrato, che presiede un collegio giudicante, c’è chi ha sentito dire “gli faccio un culo così”. Poi c’è il dottor Giancarlo Caselli, una toga che nessuno in Europa ci invidia, che ha detto che i due magistrati altro non facevano che il proprio dovere.

Ora, è vero che l’istituto della responsabilità disciplinare è ormai in desuetudine; è vero che il CSM preferisce sempre formulare pareri di costituzionalità, ovviamente non richiesti e ovviamente non di sua competenza; ed è vero che strenuamente il capo dello Stato ha il dovere di non risparmiarsi in moral suasion. Ma con questo caldo che diritto ha Caselli di dire sciocchezze con tanto gelida supponenza? Provi a tagliarsi i capelli, a rispettare Andreotti e a non farsi più mandare cravatte dagli juventini per tifare Torino…

Anonimo Casertano