Home News Casini dopo lo strappo: la serietà causa solitudine

Casini dopo lo strappo: la serietà causa solitudine

1
45

"Mi sento una persona seria che ha fatto il suo dovere come avrebbe fatto qualunque politico occidentale serio di opposizione come feci assieme a Berlusconi durante la crisi del Kosovo nelle stesse condizioni". Lo afferma il leader dell'Udc, Pierferdinando Casini, che rincara la dose dicendo: "mi dispiace che questa mia serietà comporti una solitudine".
"Non avrei mai pensato -prosegue il leader centrista - che Berlusconi e Fini abbandonassero una linea di questo tipo per andare verso un leghismo populista che non credo servirà al centrodestra. Tra parentesi, poi, vorrei far notare che non ho neppure salvato Prodi e che queste speculazioni contro di noi non hanno ragione d'essere". A proposito della possibilità di risanare lo strappo, Casini dice: "cerchiamo un supplemento di riflessione tutti assieme. Cerchiamo di ribadire gli estremismi, perché sulla linea estremista i nostri strappi si moltiplicheranno. Anche perché noi abbiamo dimostrato di non essere un partito a sovranità limitata, ma che prima ragiona e poi decide".

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. CASINI?!?
    MA DI QUALE SOLITUDINE VA BLATERANDO L’ON. CASINI?
    SI RASSICURI TANTO NON GLI MANCHEà MAI LA NUMEROSA COMPAGNIA DEI POLITICANTUME CENTRISTA PIù CORRIVO E FURBASTRO QUELLO CHE NASCONDE DIETRO UNA IMPROBABILE SERIETà LA PREOCCUPAZIONE DI PERDERE LA PENSIONE, ALTRO CHE COERENZA… intanto I NOSTRI SOLDATI RESTANO IN AFGHANISTAN ALLA MERCè DEGLI UMORI CIALTRONI DI UN GOVERNO CHE TRATTA COI TALEBANI INVECE DI DOTARE LE FORZE SUL CAMPO DI MEZZI ADEGUATI E REGOLE DI INGAGGIO PATETICHE.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here