Caso D’Addario. Ghedini: “L’Espresso viola platealmente la legge”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Caso D’Addario. Ghedini: “L’Espresso viola platealmente la legge”

23 Luglio 2009

"L’ennesima pubblicazione sul sito del L’Espresso riconferma una situazione bene evidente già in precedenza. La Procura di Bari ha espressamente specificato che le registrazioni asseritamente compiute dalla D’Addario mai sono uscite dalla cassaforte dell’ ufficio e non sono state neppure trascritte". Lo afferma in una nota Niccolò Ghedini, parlamentare del Pdl e avvocato del premier Silvio Berlusconi.

Il legale prosegue spiegando che "siccome non c’è motivo di dubitare di tale prospettazione, non si può che ricordare la semplicità con cui è possibile costruire delle conversazioni, così come si deve riaffermare che se tali registrazioni fossero davvero avvenute, sarebbero illecite e ne sarebbe vietata qualsiasi pubblicazione".

"Ancora una volta, chi pretende di dare lezioni morali, utilizzando materiale privo di qualsivoglia verifica giudiziale – conclude Ghedini – viola platealmente svariate disposizioni di legge".