Caso Litvinenko: Londra espelle 4 diplomatici russi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Caso Litvinenko: Londra espelle 4 diplomatici russi

16 Luglio 2007

Il governo britannico ha dichiarato di voler espellere quattro diplomatici russi in ragione del rifiuto di Mosca di estradare Andrei Lugovoi, il principale imputato dell’assassinio di Alexander Litvinenko.

Secondo il ministro degli Esteri di Sua Maestà, David Miliband, l’espulsione si è resa necessaria per “mandare un segnale chiaro e adeguato al governo russo”. Miliband ha anche detto che il governo non ha voluto questa situazione e che ora non ha altra scelta.

Litvinenko, un’ex-spia russa fuggita in Inghilterra dopo aver criticato il presidente Vladimir Putin, nel novembre 2006 è stato avvelenato in un ristorante giapponese a Londra. I magistrati inglesi hanno richiesto ripetutamente ma invano l’estradizione di Andrei Lugovoi, il sospetto autore dell’omicidio, per processarlo di fronte a un tribunale britannico.