Caso Scazzi. Il Gip: “Sabrina resta in carcere”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Caso Scazzi. Il Gip: “Sabrina resta in carcere”

21 Ottobre 2010

Sabrina Misseri resta in carcere. Il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l’arresto della ragazza, sospettata di avere partecipato all’omicidio della cugina, Sarah Scazzi, di cui inizialmente si era autoaccusato suo padre, Michele Misseri, a sua volta rinchiuso nel penitenziario di Taranto.

Per il giudice Martino Rosati va dunque confermato in pieno l’impianto accusatorio messo in piedi dagli investigatori e dalla procura della repubblica di Taranto.