Cecenia. Ribelli assaltano Parlamento, poi vengono uccisi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Cecenia. Ribelli assaltano Parlamento, poi vengono uccisi

19 Ottobre 2010

Cecenia sotto attacco da parte di un gruppo di ribelli che ha assaltato il Parlamento e il ministero dell’Agricoltura. Secondo quanto appena riferito dalle agenzie russe le forze di sicurezza avrebbero ucciso tutti i ribelli.

Durante l’attacco truppe speciali hanno fatto irruzione nel Palazzo dove è iniziata la sparatoria e dove un kamikaze si è fatto saltare in aria. Poco dopo è stata la diffusa la notizia di un secondo attacco alla sede del ministero dell’Agricoltura, a Grozny. Truppe speciali hanno fatto irruzione in Parlamento dove è iniziata la sparatoria e dove un kamikaze si sarebbe fatto saltare in aria.

Secondo l’agenzia Movosti il presidente del parlamento Dukhuvakh Abdurakhmanov è stato subito portato fuori dall’edificio dopo l’attacco e tutti i ribelli sono stati uccisi.