Cisgiordania, arrivati a Jenin reparti speciali delle forze Anp

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Cisgiordania, arrivati a Jenin reparti speciali delle forze Anp

03 Maggio 2008

Reparti speciali delle forze di sicurezza dell’Autorita’ nazionale palestinese, fedeli al presidente Abu Mazen, hanno cominciato stamani a dispiegarsi nella citta’ di Jenin, nel nord della Cisgiordania.

Lo hanno riferito ad Apcom fonti giornalistiche locali.

Da jeep e autobus partiti da varie localita’ della Cisgiordania sono scesi nel centro della cittadina palestinese 500 uomini delle forze speciali addestrati in gran parte in Giordania con fondi statunitensi. A loro si sono uniti 150 agenti della polizia che gia’ operavano a Jenin.

Il dispiegamento, che segue quello analogo avvenuto a Nablus alla fine del 2007, è finalizzato a ricreare le condizioni per il rispetto della legge a Jenin e in 50 villaggi circostanti. I reparti speciali hanno anche il compito di confiscare armi possedute illegalmente da militanti dell’Intifada.

Il comportamento delle forze speciali dell’Anp verra’ seguito con attenzione da Stati Uniti e Israele che nella fine dell’anarchia armata che ancora prevale in Cisgiordania e nel ripristino delle condizioni di sicurezza, individuano uno sviluppo importante per realizzare le aspirazioni dei palestinesi alla piena indipendenza.