Home News Citati sulla Chiesa ha poche idee e soprattutto molto confuse

Bussole

Citati sulla Chiesa ha poche idee e soprattutto molto confuse

7
3

Pietro Citati scrive su “La Repubblica” che la Chiesa non è una cittadella assediata e che Giovanni Paolo II era un Papa degno di ammirazione. Bontà sua, vien fatto di pensare. Di Citati, s’intende. Non basta. Il finissimo scrittore incalza, in punta di teologia ed estetica sapienziale, la cultura cattolica, mai così presente, a suo dire, oggi, e, allora, che diamine, un po’ di decenza, di fronte a questi fatti. Anche perché, rimane pur vero, che, appunto, sempre Giovanni Paolo II “era o pensava di essere una reincarnazione di Cristo” (sic!), dunque una vetta mistica ed intellettuale; dunque, perché attaccare così a fondo i laicisti, certo anch’essi ignoranti, tanto da non poter essere messi a confronto con “il più umile fedele del tredicesimo secolo”: basta essere “religiosi”, dedicare la propria anima a Dio, nel modo che Citati sa e pretende, ovvio, e, infine, basta non commettere errori grossolani, come Giovanni Paolo II, sempre intervistato da “pessimi giornalisti” (Chi? Per pudore di casta, Citati non fa i nomi, un vero cuor di leone…).

Insomma, poche idee e molto confuse, potremmo dire. Non basta la raffinata cultura letteraria e la pertinace attenzione alla mistica come opera umana e culturale ad evitare simili banalità grossolane, al limite del grottesco. Prima Citati ringrazia Dio, in un certo senso, di aver incontrato preti umili e pieni di grazia, perché lo scrittore - coltissimo, si sa – non vuole aggrapparsi agli scogli della teologia, ma ama farsi baciare dalla Grazia, quella vera, che viene da Dio o tocca le anime più elevate; dopodiché, sempre lo stesso Citati afferra la scure e spara a zero sulla Chiesa, facendosi scudo con la figura gigantesca e quasi titanica di Giovanni Paolo II: un escamotage retorico per poi arrivare al libro di Marcello Pera, Perché dobbiamo dirci cristiani, ed al suo rifiuto del dialogo interreligioso con l’Islam.

Ora, Citati è libero di polemizzare quanto vuole con Pera, naturalmente, ma non è consentito a chi voglia davvero dialogare con la Chiesa con gli strumenti adeguati, propalare sciocchezze come quelle diffuse a piene mani nel suo articolo, né può pensare di cavarsela con quattro citazioni di eretici per mostrare quanto la Chiesa sia, oggi, chiusa al confronto con l’Islam. Il Papa che lui finge, artatamente, di ignorare, Benedetto XVI, si è radicalmente confrontato con la teologia islamica, tanto che ben 138 teologi islamici hanno scritto al Pontefice e, da questo scritto, è nato un dibattito che a tutt’oggi non è concluso. Un dibattito vivace e carico di importanti conseguenze sul piano teologico e culturale. Citati ignora tutto questo, e polemizza grossolanamente con Pera. Spara bordate sulla Chiesa, fingendosi cattolico e cristiano, mentre delegittima, sul piano etico e religioso, l’ex Presidente del Senato: un metodo leninista, che a nulla vale in ambito culturale, anzi procura soltanto rotture e radicalizzazione di opposti estremismi. Se questo è il livello raggiunto dalla cultura, per così dire, “laica”, allora è certamente vero quanto sostenuto da Citati: la Chiesa non è una fortezza assediata. Perché si trova a vivere ed operare nel deserto dei tartari.

 

  •  
  •  

7 COMMENTS

  1. E ‘bbrav’a Robbe’
    Abbiamo un seguace di Citati!
    E ‘bbrav’a Robbe’, direbbero a Napoli. Soprattutto quando, dopo avere dovutamente e compiutamente insultato il Papa, dichiara che loro laicisti non aggrediscono nessuno.
    Solo un consiglio, nella certezza che non ne hai bisogno, Robertino: “po'” nel senso di “poco” si scrive “po'” e non “pò”. Popò.

  2. razzismo
    Nel deserto dei tartari si annidano serpi viscide e velenose, con lingue biforcute e cuore gelido e avaro di un sangue freddo e torbido come il loro cervello. Riguardo al razzismo ecclesiale, dalle mie parti si dice che “il bue chiama cornuto l’asino”!

  3. bocca d’oro
    Grisostomo: ovvero bocca d’oro. Per tradizione in Italia i cognomi s’identificano con la professione del padre, ma forse in questo caso della madre. Ma voi cattolici non siete quelli del perdono ? Quanto al bue ed all’asino, ricordo che lo schiavismo, i roghi, le torture, figli della chiesa romana, furono eliminati grazie ai laici. Lo Stato pontificio usò tranquillamente la ghigliottina, pur condannando la rivoluzione francese. Voi cattolici siete solo degli ipocriti ! Combattete il -presunto – pensiero unico attuale che non ha mai ucciso qualcuno, poichè in realtà alla sua base c’è il dubbio, quando x 2000 anni avete imposto con la violenza ed il sangue il vostro pensiero unico !
    VERGOGNATEVI !

  4. USSIGNUR!
    Mi piego dalle risate quando leggo gli anticlericali schiumanti rabbia!
    E Giordano Bbbruno? E le streghe? E le crociate????? E Galalao Galalai????
    Stiamo ancora con la bavetta sul medioevo? A me pareva fosse trascorso da un pezzo.
    Tuttavia, la forza dell’ignoranza non permette a queste scimmie ammaestrate di guardare ciò che la civiltà, la cultura occidentale e persino la scienza devono tutto o quasi a preti.
    Pensa se ci stava il ROBERTO qua col suo “pò” (popporopò) e il suo biascico già masticato da altri, al posto di Gregor Mendel, a gettare le basi della genetica!
    Che cime, e che contributi gli anticlericali!!!

  5. CITATI E PERA
    Secondo me Pietro Citati scrive cose vere. L’ignoranza di Pera in materia di religione è un dato di fatto, basta aprire uno qualsiasi dei suoi libri per accorgersene.

  6. arroganti e ignoranti
    Ed i cattolici che mi hanno risposto in modo arrogante sarebbero i testimoni del vangelo, dell’amore fraterno ed universale, del perdono, del dialogo e del “porgere l’altra guancia” ? Alla faccia ! Evidentemente il papa stesso li tiene in poco conto, visto che non li ha avvisati che sotto Natale avrebbe riconfermato le scuse a Galileo. Non si deve condividere alcunchè con certi ignoranti, visto che nella scatola cranica hanno davvero la “popò”. E’l’elemento in cui sguazzano con maggior piacere. Andate a leggervi qualunque vocabolario e vedrete come si scrive “poco” quand’è troncato ! 1 motivo in più x non essere baciapile come loro! I roghi, le torture sono esistiti ed il nazismo è figlio di 2000 anni d’antisemitismo !

  7. arroganti e ignoranti
    Ed i cattolici che mi hanno risposto in modo arrogante sarebbero i testimoni del vangelo, dell’amore fraterno ed universale, del perdono, del dialogo e del “porgere l’altra guancia” ? Alla faccia ! Evidentemente il papa stesso li tiene in poco conto, visto che non li ha avvisati che sotto Natale avrebbe riconfermato le scuse a Galileo. Non si deve condividere alcunchè con certi ignoranti, visto che nella scatola cranica hanno davvero la “popò”. E’l’elemento in cui sguazzano con maggior piacere. Andate a leggervi qualunque vocabolario e vedrete come si scrive “poco” quand’è troncato ! 1 motivo in più x non essere baciapile come loro! I roghi, le torture sono esistiti ed il nazismo è figlio di 2000 anni d’antisemitismo !

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here