Home News Collevecchio inchioda M5S al microcredito

Twitter di giornata

Collevecchio inchioda M5S al microcredito

0
6

Oggi il web pullula delle ultime dichiarazioni secessioniste di Beppe Caciara Grillo sulla divisione prossima ventura dell'Italia. Grillo ripete anche il solito mantra sul Paese senza sovranità monetaria e sulle piccole e medie imprese che "muoiono come mosche". Ma oggi su Twitter c'è anche dell'altro: Barbara Collevecchio è una che con i grillici non usa il fioretto ma mena sciabolate che le attirano insulti di vario genere per la sua missione impossibile: convincere i suoi follower che dietro la propaganda di M5S si nascondano delle patacche.

Oggi la Collevecchio ha twittato un "spiegateci come mai siete contro le banche ma gli date i soldi", con tanto di screenshot del sito del Ministero dello Sviluppo Economico in cui si parla di banche e microcredito. Ricordiamo tutti come Beppe Caciara abbia sbandierato sul suo blog il versamento fatto dai parlamentari M5S al fondo per il microcredito durante il Restitution Day. "Finalmente si inizia a finanziare l'economia reale e non ad alimentare il vortice della speculazione finanziaria", scriveva il Blog.

Nel profluvio di retweet generato dal messaggio della Collevecchio, s'inserisce a un certo punto tal "Il Biondino", un insider, se abbiamo capito bene, che, con le sue risposte, sembra confermare una cosa: il fondo per il microcredito genera prestiti anche attraverso finanziamenti delle banche*. Insomma, il rimborso di M5S finito nel fondo alimenta l'odiato (dai grillici) sistema bancario eurozonesco?

* Riceviamo e volentieri pubblichiamo una precisazione del diretto interessato: "dal testo si evince che io ho detto che il Fondo finanzia le banche, ma non è così: il Fondo rifonde le banche qualora una PMI sia insolvente nel rientro del credito concesso. Quindi è uno strumento molto utile per rendere possibile l'accesso al credito".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here