Cosenza. Giovane bruciato vivo, fermati i presunti colpevoli

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Cosenza. Giovane bruciato vivo, fermati i presunti colpevoli

28 Marzo 2009

E’ stato trovato carbonizzato questa notte intorno alle 3 in un vicoletto della cittadina di Acri. La vittima si chiama Fabrizio Greco, 25 enne di origine cosentine, ed è noto in ambienti investigativi per piccoli precedenti penali e come consumatore di sostanze stupefacenti.

In seguito a rapide indagini si è arrivati a concludere che gli aggressori sarebbero stati 2. Secondo quanto si apprende in ambienti investigativipoi, uno dei sospettati, portato in caserma questa mattina, avrebbe dapprima ammesso alcune circostanze per poi ritrattare ma gli inquirenti sono certi di aver capito la dinamica dell’episodio.

In questo momento entrambi i sospettati sono negli uffici della Procura di Cosenza, sottoposti a interrogatorio dal pm Antonio Bruno Tridico. Gli inquirenti hanno accertato che i tre hanno trascorso la serata insieme in un pub, bevendo molto. Poi, una volta usciti fuori, per motivi che sono in corso di determinazione, hanno litigato. È probabile tuttavia che la lite sia scaturita da una discussione nata per questioni di droga (tutti sono già noti alle forze dell’ordine come consumatori) presi dai fumi dell’alcol. 

Sono già in esecuzione da questo pomeriggio i due fermi a carico dei responsabili dell’omicidio. I carabinieri stanno certificando il provvedimento agli indiziati dopo una serie di accertamenti ed interrogatori proseguiti per tutto il giorno.