Crisi. Moody’s: “Su 2012 contrazione Pil italiano maggiore del previsto”

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Crisi. Moody’s: “Su 2012 contrazione Pil italiano maggiore del previsto”

30 Agosto 2012

Moody’s rivede le stime di crescita per Italia nel 2012. Il Pil dell’economia italiana segnerà quest’anno una contrazione in una forbice tra il 2,5% e l’1,5% e tra l’1% e lo zero sul 2013. Nell’outlook di Aprile le stime erano di un Pil 2012 in flessione tra il 2% e l’1% nel 2012 e tra un -0,5% e un +0,5% nel 2013.

Su spread e l’asta di ieri di titoli di debito italiano, i tassi ha fatto segnare un calo nell’asta di Btp a 5 e 10 anni e la domanda è stata sostenuta. Il Tesoro ha piazzato titoli per 6,5 miliardi, con il tasso sul Btp quinquennale in netta discesa sotto il 5% al 4,73% dal 5,29% del Luglio scorso. Meno marcato il calo dei tassi di rendimento sul Btp decennale, sceso al 5,82% dal 5,96% precedente.