Crisi. Trichet interviene all’Europarlamento ma l’Aula è vuota

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Crisi. Trichet interviene all’Europarlamento ma l’Aula è vuota

25 Marzo 2010

A poche ore dal meeting dei capi di governo dell’Unione Europea il presidente della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet, è intervenuto all’Europarlamento. L’audizione di Trichet non ha però riscontrato l’interesse degli eurodeputati. Sui 700 europarlamentari si sono presentati solamente in quindici ad ascoltare il numero uno dell’istituto di Francoforte. Palpabile l’imbarazzo del presidente dell’Europarlamento, Jerzy Buzek, e dello staff parlamentare quando il numero uno della Bce ha iniziato a parlare davanti ad un’aula praticamente vuota.

Il presidente della BCE ha ribadito che la ripresa economica è in corso ma la crisi finanziaria non è ancora terminata. Trichet ha, inoltre, affermato che la Bce continuerà ad accettare oltre il 2010 titoli con rating BBB- come garanzia nelle operazioni pronti contro termine. Dal gennaio 2011 sarà introdotto un sistema che valorizzerà in modo diverso titoli con diverso rating.