Cronologia degli attentati in Libano da Hariri a oggi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Cronologia degli attentati in Libano da Hariri a oggi

12 Dicembre 2007

2005

14 febbraio : Rafik Hariri muore assieme ad altre 20 persone in un attentato dinamitardo contro il suo convoglio
di auto a  Beirut. Il deputato ed ex
ministro Bassel Feleihan, gravemente ferito nell’esplosione, morira’ il 18
aprile.

2 giugno: il
giornalista antisiriano Samir Kassir viene ucciso nell’esplosione di un’autobomba a Beirut. Lavorava per An
Nahar, il giornale di cui era direttore e proprietario Jebran Tueni, che sarà
poi ucciso in un altro attentato.

21 giugno: l’ex segretario del partito comunista Georges
Hawi, esponente antisiriano, viene ucciso nell’esplosione di un’autobomba
a  Beirut.
 

12 luglio: il
ministro della Difesa ad interim Elias Murr viene ferito nell’esplosione di un’autobomba che uccide una
persona e  causa altri nove feriti.

28 settembre: la nota giornalista televisiva May Chidiac, della rete cristiana Ldc, viene gravemente ferita a
Jounieh  nell’esplosione di una bomba
piazzata nella sua auto. Perde un braccio e una gamba.

12 dicembre: il deputato cristiano ortodosso Jebran Tueni, proprietario e direttore del giornale anti siriano An Nahar
muore  assieme a tre guardie del corpo
nell’esplosione di un’autobomba.

2006

5 settembre : il
colonnello Samir Shadeh, capo dell’intelligence della polizia militare, rimane ferito a
Sidone nell’esplosione di un ordigno al passaggio dell’auto sul
quale viaggiava. Muoiono altre quattro persone, tre agenti della
polizia  militare e un civile.

21 novembre: il ministro dell’Industria, l’esponente
cristiano del fronte antisiriano Pierre Gemayel, viene ucciso da un
sicario  assieme ad una guardia del corpo
nel quartiere di Jdeideh a Beirut. E’ il primo di una serie di attentati contro
esponenti politici della maggioranza, dopo che i ministri sciiti sono usciti
dal governo.

2007    

13 giugno : il
deputato antisiriano Walid Edo, il figlio Khaled, due guardie del corpo e sei passanti vengono uccisi
dallo  scoppio di un’autobomba a Beirut.
 
19 settembre: il deputato antisiriano Antoine Ghanem viene ucciso assieme ad altre cinque persone dallo scoppio di
un’autobomba a Beirut.