Crotone: barcone con cento persone al largo. Soccorsi complicati

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Crotone: barcone con cento persone al largo. Soccorsi complicati

01 Dicembre 2013

Un peschereccio con a bordo circa 100 migranti è alla deriva a 70 miglia da Crotone. L’allarme è stato lanciato con un telefono satellitare da un cittadino egiziano a bordo del barcone, lungo 22 metri. Al momento è impossibile raggiungere l’imbarcazione a causa delle terribili condizioni meteorologiche: il mare forza 7 e il vento che soffia a una velocità di 50 nodi infatti impediscono di avvicinare il peschereccio in balia delle onde. Nell’area sono stati dirottati sette mercantili, i quali tuttavia, date le condizioni del mare (le onde sono altissime), non possono intervenire per il rischio di collisione. Nella zona stanno anche dirigendosi la nave d’altura Dattilo, della Guardia Costiera e cinque motovedette, salpate da Roccella Jonica, Crotone, Gallipoli, e dalla Sicilia sono partite unità navali da Siracusa e Pozzallo, mentre la situazione è controllata dall’alto, oltre che dall’AV139, anche da un aereo Atr 42 della Guardia Costiera e da un elicottero della Marina Militare. La Guardia Costiera è riuscita a stabilire un contatto radio con il barcone avendo conferma che a bordo ci sono cento persone.