Home News Csm contro Berlusconi: “Non si può denigrare la magistratura”

Csm contro Berlusconi: “Non si può denigrare la magistratura”

1
48

Il Csm contro Berlusconi. E' arrivata oggi la risposta dei magistrati alla lettera del premier al presidente del Senato Schifani.

"I provvedimenti della magistratura possono essere criticati, ma non si può trascendere nella denigrazione". Lo ribadisce la prima commissione del Csm nella proposta di risoluzione a tutela dei magistrati del processo Mills-Berlusconi, accusati dal premier di agire per finalità politiche.

Il documento è stato approvato con cinque voti a favore e il  solo voto contrario del membro laico di An Gianfranco Anedda. Il testo del documento, in difesa dei magistrati della procura di Milano attaccati dalla lettera indirizzata dal premier al presidente del Senato il 16 giugno, è stato secretato e dovrà ora essere inserimento all’ordine del giorno dell’assemblea plenaria, in una data ancora da definire.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. non si può denigrare
    Il giorno in cui il CSM entrerà nell’ordine di idee di censurare i magistrati (che noi paghiamo molto bene e, a differenza di noi, non hanno il problema di arrivare a fine mese), quando occorre, e non di difendere a tutti i costi i loro privilegi potrà parlare degli altri per adesso pensi ai suoi macroscopici problemi.
    Mancino napoletano ci attendiamo qualche punizione per i magistrati che si occupano di Berlusconi da 14 anni e non si accorgono dell’immondizia.
    Un campano come te.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here