Da Minetti a Renzo Bossi in Regione Lombardia è corsa ai contributi versati

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Da Minetti a Renzo Bossi in Regione Lombardia è corsa ai contributi versati

23 Luglio 2014

I tagli alle pensioni spingono i politici della Lombardia a richiedere i contributi versati. Da Nicole Minetti a Renzo Bossi, dai rappresentanti dell’ex Pdl agli ex Ds, passando per Idv e Sel, i consiglieri regionali cercano di rientrare preventivamente in possesso dei loro contributi, mentre è in cantiere una proposta di legge trasmessa nei giorni scorsi dal presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, che punta a innalzare da 60 a 66 anni dell’età pensionistica. La Lega ha anche proposto una rimodulazione degli importi percepiti e, per chi ancora deve andare in pensione, un calcolo su base contributiva. In totale, il costo dei vitalizi per gli eletti over sessanta costerebbero al Pirellone circa 620mila euro all’anno.