Dell’Utri: “non mi sottraggo al processo in Cassazione”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Dell’Utri: “non mi sottraggo al processo in Cassazione”

11 Aprile 2014

Secondo la Corte d’appello di Palermo l’ex senatore Marcello Dell’Utri è latitante, ma lui fa sapere all’Ansa: "Non intendo sottrarmi al processo". La dichiarazione della corte è arrivata su richiesta della Dia, che dopo una serie di indagini ha ritenuto concreto il pericolo di fuga di Dell’Utri, che martedì aspetta di conoscere l’esito della udienza della Cassazione che dovrà giudicarlo sulla condanna per concorso in associazione mafiosa. Dell’Utri ha lasciato l’Italia, secondo la Dia dalla seconda metà di marzo, ma non è chiaro dove sia al momento. Si è parlato di Beirut, ma le autorità aeroportuali del Paese di Cedri smentiscono. "Tengo a precisare che non intendo sottrarmi al risultato processuale della prossima sentenza della Corte di Cassazione; e che trovandomi in condizioni di salute precaria – per cui tra l’altro ho subito qualche settimana fa un intervento di angioplastica – sto effettuando ulteriori esami e controlli", ha detto Dell’Utri ad Ansa.