Home News Dettagli di colore

Dettagli di colore

0
2

Il gip di Potenza, Alberto Iannuzzi è davvero un bel tipo. Sull'onda dell'inchiesta che ha portato in carcere Vittorio Emanuele di Savoia e ha coinvolto a vario titolo un'altra ventina di persone, Iannuzzi è finito sotto i riflettori della grande stampa. Come spesso accade non ha saputo tenersene lontano. Ha concesso interviste, partecipato a trasmissioni tv (Chi l'ha visto?), scritto accorate lettere al Corriere, organizzato conferenze stampa.

Poi deve essersi spaventato: una volta che si sveglia il mostro mediatico, diviene difficile tenerlo a bada. “Non sono una star” ha risposto a chi lo accusava di eccessiva esposizione pubblica. “Temo che il processo mediatico influisca su quello giudiziario” ha ammesso, come se lui non fosse parte del fenomeno. Infine cercando di domare il mostro ha ripreso a blandirlo e rivolto ai giornalisti ha detto: “L'unica mia tutela siete voi”.

Messo alle strette anche da critiche provenienti dall'Anm, Iannuzzi ha dovuto difendersi - ancora una volta concedendo interviste - : “Ho parlato solo per dare sostegno alla nostra indagine”.

Difficile credergli. Basta leggere quello che risponde al giornalista di Repubblica che gli chiede dell'interrogatorio di Vittorio Emanuele: “Se vogliamo aggiungere un dettaglio di colore - dice Iannuzzi - direi che quell'interrogatorio è stato ai limiti del comico. Sembrava che il principe non capisse neppure dov'era”.

No, dottor Iannuzzi, non vogliamo aggiungere dettagli di colore. Ce ne sono fin troppi in quell'inchiesta e semmai si ha l'impressione che ci siano solo quelli. Quanto al comico, davvero non sappiamo cosa ci sia da ridere.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here