Di Pietro: “Comunisti solo  in Italia e a Cuba”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Di Pietro: “Comunisti solo in Italia e a Cuba”

19 Luglio 2007

“Oggi io mi sforzo di vedere dopo Cuba e l’Italia qual
è l’altro paese in cui si sta cercando di lavorare per ricostituire il partito
comunista”. Lo dice il ministro per le Infrastrutture Antonio Di Pietro.

“E’ un esperienza che ha fatto la sua storia –
prosegue il ministro – nel bene e nel male, ma la sinistra è una cosa, altra
cosa è il comunismo inteso come modello sovietico di ricostruzione della
società, è fuori dal tempo, antistorico, contro l’interesse della collettività.
Se poi li metti pure al governo diventa un po’ un controsenso”.