Di Pietro, nome sparisce da logo Idv. Battaglia contro referendum radicali

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Di Pietro, nome sparisce da logo Idv. Battaglia contro referendum radicali

15 Settembre 2013

Il nome di Antonio Di Pietro  sparirà dal logo della Italia dei Valori. Nonostante la bordata di Ilda Boccassini, che pur senza fare nomi e cognomi ha detto che "ci sono dei pubblici ministeri che hanno usato il loro lavoro per altro", Di Pietro non demorde, via il nome e Ignazio Messina alla guida del partito. La Festa a San Sepolcro dell’Italia dei Valori è stata l’occasione per archiviare la fallimentare esperienza di Rivoluzione Civile e di tornare in ballo con i valori di sempre, in primis la difesa del 138 dalla minaccia dei referendum radicali sulla riforma della giustizia. "Siamo d’accordo solo su quello che riguarda i magistrati fuori ruolo", dice Messina, "Ma siamo contrarissimi a quelli sulla separazione delle carriere e sulla responsabilità civile delle toghe".