Home News Donald Trump annuncia il “taglio delle tasse più grande di sempre” e la riforma di Wall Street disprezzata dalla Fed

Tutte le news

Donald Trump annuncia il “taglio delle tasse più grande di sempre” e la riforma di Wall Street disprezzata dalla Fed

2
6

La riforma del fisco targata Donald Trump arriverà la prossima settimana: lo ha detto lo stesso presidente americano in un'intervista rilasciata all'Associated Press. Trump spiega come sia per le imprese che per le persone fisiche ci sarà "un massiccio taglio delle tasse, il più grande di sempre". E non solo: è intenzione di Trump modificare anche la riforma di Wall Street dopo la crisi del 2008. Una mossa che non piace per niente alla Federal Reserve. I cambiamenti che il presidente americano vuole approntare alla riforma delle banche e di Wall Street possono rappresentare una seria minaccia per la stabilità finanziaria, secondo il numero due della Fed, Stanley Fischer, in un'intervista alla Cnbc.

Per il vicepresidente della Fed "sembra ci si sia scordati della crisi causata dal comportamento nel settore bancario e in altri settori della finanza e degli enormi danni causati all'economia". L'obiettivo dichiarato dall'amministrazione Trump è di snellire le procedure e ridurre le spese necessarie per conformarsi a certe regole, soprattutto se affiancato all'altro possibile intervento: il tentativo di ridurre le tasse per le società. Si parla, nel dettaglio, di mettere mano alla legge pensata per far fronte alla 'Grande Recessione' e mirata ad evitare che le banche diventino 'too big to fail' dovendo quindi poi ricorrere ad interventi pubblici. E si rivede anche il processo per la liquidazione di aziende 'a rischio' che al momento fa capo al governo federale, così come quello che giudica il livello di minaccia per il sistema finanziario delle aziende in difficoltà. 

E il vicepresidente Fischer ha aggiunto poi: "La forza del sistema finanziario è assolutamente fondamentale per permettere all'economia di continuare a crescere a un tasso ragionevole". E ammonisce il classico: "è pericoloso".

  •  
  •  

2 COMMENTS

  1. Non si potrà creare la
    Non si potrà creare la prosperità economica della popolazione senza una radicale riforma della principale attività bancaria, la cosiddetta “emissione della moneta”, la creazione del denaro dal nulla.
    La truffa colossale del sistema bancario occidentale con le sue banche centrali, consiste nel seguente gioco di parole:
    Chiamare con la parola CREDITO oppure DEBITO quello che in realtà è il denaro.
    Fabbricano dal nulla a costo zero semplici pezzi di carta stampata. Tutti poi devono accettare in pagamento per i propri beni e servizi tale carta stampata. Cedole (con potere di compra) vengono da quei signori definite: CREDITO: credito che essi hanno nei confronti dei cittadini. Oppure DEBITO: debito che tutti i cittadini hanno nei confronti del sistema bancario.
    È complicato? Non sembra complicato ma le persone, gli economisti, i giornalisti e le classi politiche in grande parte non riescono a comprendere questo facile concetto.
    Insomma quelli non ti danno un bel niente ma tu hai un debito, più gli interessi, verso gli stampatori di carta, e quelli dal canto loro hanno un credito verso di te .
    Ora tu per pagare il tuo debito, che per essi è credito, devi dare a quelli la tua ricchezza. La ricchezza prodotta col tuo lavoro, la tua intelligenza, il tuo sacrificio. E se tu non dai la tua ricchezza a questi signori (che non ti hanno dato un fico secco), interviene la magistratura che verrà a sequestrare la casa la tua impresa, visto che tu non paghi il tuo “debito”, o meglio non soddisfi il “credito” vantato da lorsignori.
    Se Trump non vorrà o non potrà riformare radicalmente il meccanismo monetario della FED, non vi sarà alcuna speranza di prosperità economica per le popolazioni americane ed occidentali.

  2. Trump, ed altri governanti
    Trump, ed altri governanti occidentali, anche qualora non fossero circondati e tenuti in pugno dai boss della finanza, ho il sospetto che non comprendano con chiarezza la meccanica delle truffe del sistema bancario.
    Se esistono governanti, giornalisti, economisti, collusi coi loro padroni, indipendentemente da tale sudditanza, penso che non sempre riescano a comprendere in che cosa consista la truffa del sistema bancario.
    La truffa colossale delle banche commerciali consiste nel confondere le idee chiamando “Prestito” ciò che è una emissione monetaria.
    Danno a bere a tutti che una emissione monetaria creata dal nulla a costo zero per essi sia un “Prestito” o un “Credito”.
    I cittadini vengono convinti di star ricevendo un PRESTITO mentre in realtà stanno EMETTENDO NUOVA MONETA DAL NULLA A COSTO ZERO per la banca.
    Il cittadino che firma un assegno, (autorizzato dalla banca), sta creando nuova moneta trasferibile sul conto di un beneficiario”. Il cittadino emette un “Titolo di credito o una promessa di pagamento ” usata come moneta”.
    Analoga è la truffa del “Debito pubblico” Sul valor nominale delle banconote, create a costo zero, la BCE esige il pagamento dell’interesse. Non del capitale, che estinguerebbe il debito (ovvero il generatore di interessi). l’INTERESSE COMPOSTO, aumenterá il montante a cifre stratosferiche che non potranno mai essere pagate, se non con l’espropriazione dei beni del “debitore”.
    Non è arrivato ancora il momento di denunciare sul vostro giornale questi miserabili truccchi che distruggendo il nostro paese giorno dopo giorno?

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here