Home News Dopo un anno anche il Corriere molla Prodi

Dopo un anno anche il Corriere molla Prodi

0
79

Era l'8 marzo del 2006, mancava appena un mese alle elezioni legislative, e Paolo Mieli, uscendo con sorpresa allo scoperto, scrisse un editoriale in cui - esprimendo di fatto la linea del sul giornale - si augurava, senza mezze misure, la vittoria di Romano Prodi e del suo centrosinistra. Un anno e qualche mese dopo, il giornale più indipendente d'Italia ci ripensa e dichiara con un pezzo di Dario di Vico, che quello di Prodi  "assomiglia sempre di più a un governo balneare privo di autorità". Certo, si dirà, a criticare son bravi tutti. E molto più difficile è praticare l'arte dell'autocritica. Ma è proprio su questo impervio terreno che da quelli del Corriere ci saremmo apettati almeno un "c'eravamo sbagliati".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here