Home News E il Giappone si rimette a stampare Yen

400 mld di euro in un anno

E il Giappone si rimette a stampare Yen

2
13

Il Presidente della Banca del Giappone ha annunciato il più grande piano di "alleggerimento monetario" della storia del Paese. Ogni anno il Giappone "stamperà" moneta per un importo di 50.000 miliardi di Yen (circa 400 miliardi di Euro), con i quali acquisterà i titoli di stato emessi dal governo (i nostri BTP).

Un importo immenso, pari a circa il 10% del PIL annuale giapponese e si andrà avanti così per il 2013 e 2014. L'obiettivo è quello di far ripartire l'economia mantenendo il costo del debito pubblico vicino a zero e portando l'inflazione al 2 per cento.

Mentre in Italia perdiamo tempo a stanziare 90 miliardi, che diventano 40, per pagare ciò che è semplicemente dovuto alle nostre aziende, in Giappone si decide di stampare 400 miliardi l'anno per diversi anni (va ricordato che il debito/PIL del giappone è al 240%, quasi il doppio del nostro).

A differenza nostra il Giappone è uno Stato sovrano economicamente; la BOJ non ha lo stesso statuto della BCE; il loro Governo e il presidente della Banca Centrale operano di comune accordo per il bene dell'intera economia.

E' un segnale fortissimo per l'Italia che ha bisogno di un Governo autorevole subito e per la UE che deve cambiare la sua politica monetaria.

  •  
  •  

2 COMMENTS

  1. Faranno esattamente ciò che
    Faranno esattamente ciò che da anni fanno gli USA.Dovrebbero creare un’inflazione interna a due cifre. Invece non succederà nulla, come negli USA.
    Questa è concorrenza sleale con la zona euro.Tutta questa cartamoneta invaderà la Cina creando colà uno sviluppo abnorme da loro controllato, per schiacciare ancora di più la ingenua e germanocentrica Europa.

  2. Stampa tu, che stampo anch’io
    “stampare moneta” non è risolutivo in europa (pur essendo auspicabile), perchè gli squilibri regionali sono interni all’euro-zona. Noi abbiamo bisogno di svalutare rispetto al nord europa (ex area marco), non rispetto a dollaro/yen. In questo senso la vicenda dei pagamenti della PA è emblematica: dall’europa hanno paura di interventi in grado di riattivarci l’economia, perchè per noi vorrebbe dire importare e, di conseguenza, andare in deficit di bilancia dei pagamenti (deficit privato). L’austerità di Monti (avallata da PD e PDL) a questo serviva: disattivarci l’economia per evitare il collasso dell’euro.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here