Home News Ecco perché la politica economica tedesca è un suicidio

Serie storiche e pareggio di bilancio

Ecco perché la politica economica tedesca è un suicidio

1
3

E' sufficente andare ad analizzare la storia economica del XX secolo e in particolare del '29 per comprendere che la politica UE voluta dalla Germania è suicida. Tre semplici grafici sono sufficienti per far capire ciò che è successo e per ragionare su cosa fare per uscire dalla depressione economica in cui ci stiamo avvitando.

Dal 1920 al 1930 gli Stati Uniti attuarono sempre il Pareggio di Bilancio.

 

Il grafico è autoesplicativo. Dopo il deficit di bilancio (I guerra mondiale 1917/18/19) dal 1920 al 1930 per 11 anni gli Stati Uniti realizzarono il più lungo periodo della storia americana in cui attuarono il surplus di bilancio. Mai prima di allora e poi, mai dopo, gli Stati Uniti per 11 anni continuativi raggiunsero un Surplus nel Bilancio Pubbico Federale.

In quel periodo (1920/30) l'espansine economica si basò unicamente sulla espansione del debito privato (essenzialmente prodotto dal sistema bancario) come già evidenziato nel grafico di Steeve Keen.

 

Per finanziare lo sviluppo dell'economia il sistema bancario esagerò con la leva e mandò in bolla la borsa americana.

Furono necessari 15 anni di politica keynesaina conclusasi con l'enorme creazione di moneta avvenuta con la II Guerra Mondiale, per riportare l'Economia Americana e di conseguenza quella mondaiale al di fuori della crisi del 29.

Oggi Bernanke ha risposto alla crisi del 2008/9 con una enorme immissione di liquidità.

La UE invece a causa della ignoranza e della rigidità economica della Germania di cui lo Statuto BCE è la conseguenza, ha applicato, e sta applicando oggi, le stesse politiche disastrose che Hover applicò al sistema USA nel '29. Di fatto ci stiamo avvitando in una crisi epocale che in gran parte è causata dalla applicazione rigorosa di politiche economiche suicide che la storia ha già dimostrato essere non solo inefficaci, ma assolutamente dannose.

A corollario di quanto detto ripubblico il grafico del deficit surplus di bilancio che avevo già inserito in un mio vecchio articolo.

 

Anche qui il grafico è auto esplicativo. E' evidente anche ad un bambino che gli USA non hanno coperto i disavanzi pubblici dal 1930 ad oggi con i surplus di bilancio (sono le piccolissime e sparute colonnine sopra lo zero). Il deficit creato è stato finanziato con la creazione di base monetaria e il conseguente sviluppo del PIL ha permesso di rendere il rapporto tra stock di debito/ PIL assolutamente sostenibile.

Bisogna meditare accuratamente su questi dati oggettivi e partire da qui per ridefinire la mission della BCE e ridiscutere completamente la politica economica della UE.

Solo politiche neokeynesiane ridaranno all'Europa un futuro.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Un commento da incompetente
    Mi dichiaro del tutto incompetente in materia, e di commentare l’articolo solo dal punto di vista della logica del buon senso. La mia impressione è che i tedeschi siano ancora sotto lo “shock” dell’inflazione a sei cifre che li colpì negli anni in questione, e che ebbe come conseguenza – ma, stia attenta Frau Merkel, insieme con la stretta causata dalla deflazione forzata successiva – l’ascesa al potere di un certo Adolf Hitler. Prego chiunque sia più competente di me in economia e sociologia di correggermi, se sbaglio.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here