Egitto: ancora scontri a Piazza Tahrir

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Egitto: ancora scontri a Piazza Tahrir

02 Dicembre 2013

Di nuovo scontri a Piazza Tahrir al Cairo in Egitto dove le forze dell’ordine hanno sparato per disperdere i manifestanti dei Fratelli Musulmani che protestavano dopo l’uccisione di uno studente avvenuta giorni fa. I blindati dell’esercito, che ha preso il controllo del Paese, hanno impedito l’accesso alla piazza e sparato lacrimogeni per disperdere i manifestanti che si sono rifugiati nel vicino Teatro dell’Opera. Pugno di ferro anche contro gli attivisti: prorogata la custodia cautelare per Alaa Abdel Fattah, accusato di avere violato la nuova legge sulle manifestazioni, mentre resta sotto inchiesta Ahmed Maher, rilasciato ieri. Secondo il movimento Sei aprile, Maher avrebbe chiesto la liberazione di Fattah e di altri 24 attivisti prima di essere scarcerato. Il movimento chiede anche l’abolizione della legge che impedisce le manifestazioni.