Home News Eutanasia, Bagnasco: “Mai smettere di difendere la vita”

Eutanasia, Bagnasco: “Mai smettere di difendere la vita”

0
41

“Il valore della vita va difeso sempre e comunque e anche in una situazione di limite e vissuta nella sofferenza la persona va accompagnata e non abbandonata”. È quanto ha affermato oggi il monsignor Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana.

Il presidente della Cei si trova a Lourdes con quindicimila fedeli, tra cui molte persone malate. Proprio prendendo spunto da questo i giornalisti gli hanno domandato se la presenza a Lourdes di numerosi malati fosse in qualche modo un messaggio a chi avanza proposte di leggi sull'eutanasia o sul testamento biologico. Bagnasco ha risposto che: “È questa la provocazione più grande, dobbiamo prenderci in carica gli uni gli altri perché tutti abbiamo bisogno di tutti, sempre e comunque”.

Per questo motivo, ha aggiunto il presidente della Cei, la “nostra cultura deve fare un salto non a parole ma nel segno della concretezza. È più facile parlare della sofferenza che viverla tutti i giorni”.

Monsignor Bagnasco ha poi confessato di aver vissuto questa esperienza di sofferenza sulla propria pelle, assistendo la propria madre inferma per dieci anni, sulla sedia a rotelle. “Dieci anni fanno presto a passare ma sono anche lunghi - ha detto - ma sono stati vissuti nell'accompagnamento, nella presenza, nell'affetto e questo ha fatto sì che questi dieci anni sono stati di grandissima gioia e una grandissima scuola umana e cristiana che non incontrerò più nella mia vita”.

Sul tema generale del senso dell'etica che sta vivendo il nostro Paese, il presidente Cei si è detto preoccupato: “Non possiamo non constatare la fatica di una dimensione etica fortemente fondata da alti ideali. L'etica per l'etica è difficile che resista all'urto dell'utile, all'urto della convenienza, del comodo, del piacere immediato - ha ammonito ancora il presule - certamente oggi vediamo una fatica etica forse perché manca il fondamento spirituale che viene a sfilacciarsi”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here