Fiom. Sacconi: “Manifestazione politica, Spero in Camusso”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Fiom. Sacconi: “Manifestazione politica, Spero in Camusso”

18 Ottobre 2010

Il corteo Fiom di sabato scorso a Roma è stato una "manifestazione politica della sinistra radicale" e "voglio sperare che il nuovo segretario della Cgil voglia cercare il dialogo e la mediazione con Cisl e Uil, perché abbiamo bisogno dell’unità sindacale e finora questa condizione non c’è stata". Lo ha detto il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, ospite di Maurizio Belpietro a Mattino5.

"Dobbiamo confidare – ha aggiunto Sacconi – che questo avvenga con il cambio della guardia in Cgil", con l’arrivo di Susanna Camusso. Sabato scorso a Roma, ha detto ancora il ministro, "non c’è stata una piattaforma sindacale, piuttosto una manifestazione politica della sinistra radicale che si è organizzata indipendentemente dal Pd, anche se rispetto a questa piazza il Pd non si è mostrato indipendente". E in quella piazza "gli obiettivi principali sembrano essere stati Cisl e Uil più che il governo". Per questo, ha concluso Sacconi, "dobbiamo procedere cercando il dialogo con tutte le organizzazioni sindacali, ma pronti a decidere se venisse opposto il solito veto da una di esse".