Home News Fisco. Brunetta: “Il taglio delle tasse è possibile con crescita al 2%”

Fisco. Brunetta: “Il taglio delle tasse è possibile con crescita al 2%”

0
56

"Lo dico sorridendo, scherzando, perchè il ministro è lui e la linea è la sua, ma Tremonti ha perfettamente ragione a confermare quello che dicevo io". Il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta interviene così, dai microfoni di Rtl, sul tema del taglio delle tasse, confermando quanto sostenuto ieri dal responsabile del dicastero dell'Economia, Giulio Tremonti.

"Tremonti ha usato la stessa formulazione che ho usato io: non è possibile tagliare le tasse con una crescita del reddito bassa o sotto zero. Quando la crescita economica sarà sopra il 2%, e purtroppo non è possibile il prossimo anno, da quel momento sarà possibile ridurre le tasse". Per Brunetta, però, si può intervenire "da subito" avviando la riforma del sistema fiscale, "anticipando le semplificazioni fiscali, l'eliminazione di certi obbrobri di complicazione, ovvero far capire di più, accorpare alcune tasse, eliminarne altre che costano di più di quanto danno di gettito".

Cose che per il ministro della Pubblica amministrazione "è già possibile fare ora, preparando la riforma fiscale dichiarata da Tremonti: se possibile riduzione a due aliquote e passaggio dalla tassazione delle persone alla tassazione delle cose". Per Brunetta Tremonti ha ragione anche quando dice che "se tagli le tasse e aumenta il deficit poi da qualche parte devi tagliare, e il rischio è quello di ridurre il welfare. Cofferati, Epifani, tutta la sinistra sindacale o anche Bersani vogliono la macelleria sociale?", si chiede Brunetta.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here