Forleo: “giustizia per  De Magistris”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Forleo: “giustizia per De Magistris”

28 Giugno 2008

Il gip di Milano Clementina Forleo è rasserenata dalla decisione del Csm, che ieri l’ha assolta dall’accusa di aver esorbitato dai propri compiti nella redazione delle motivazioni della richiesta alla Camere di poter utilizzare le intercettazioni dei politici raccolte durante le indagini sulla scalata Unipol a Bnl. "Questa prima decisione mi rasserena e mi ripaga di tante amarezze e affanni di questo ultimo anno, da quando da ottimo magistrato sono diventata un cattivo magistrato" dice la Forleo in un’intervista al Corriere della Sera.

"Ho sempre avuto fiducia nella giustizia – continua il magistrato – averne, primo o poi paga. Se si ha l’onestà e la dignità per andare avanti senza cedere dinanzi a nulla, la verità viene sempre fuori". Il pensiero del magistrato va subito al pm Luigi De Magistris: "Siccome il tempo è galantuomo spero che anche lui abbia giustizia". "Abbiamo storie diverse, ma un comune destino – spiega la Forleo – entrambi abbiamo toccato i poteri forti e stiamo pagando per questo".

La decisione del Csm ha dato al magistrato "più coraggio" , la considera "non tanto una vittoria mia personale quanto una vittoria della giustizia. E’ stato ribadito il principio dell’uguaglianza di tutti di fronte alla legge. Un principio per cui continuerò a lottare". La Forleo non fa valutazioni politiche sul caso: ora tornerà a lavorare come sempre nel suo ufficio.