GB. Labour al minimo storico da ingresso Brown a Downing Street

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

GB. Labour al minimo storico da ingresso Brown a Downing Street

18 Marzo 2008

Labour ai minimi storici, Tories forti
come ai tempi della Thatcher, Lo rivela un sondaggio condotto nel weekend e
pubblicato oggi dal quotidiano britannico The Guardian.

Il sondaggio riporta in
tutta la sua ampiezza la crisi del partito laburista e il
malcontento degli elettori dopo la presentazione della legge
finanziaria da parte del cancelliere dello Scacchiere, Alistair
Darling.

Secondo il sondaggio, i conservatori si trovano ben 13 punti
davanti ai laburisti, ben 10 punti in più rispetto ai risultati
di un’analoga inchiesta del mese scorso. Appena domenica scorsa
il vantaggio era di quattro punti inferiore.

I risultati suggeriscono in particolare una costante perdita di
fiducia degli elettori nell’abilità del governo di guidare il
Paese attraverso la burrasca economica che molti vedono
profilarsi all’orizzonte. I Tories vengono giudicati molto più
capaci di affrontare una situazione critica.

I dati vedono il Labour scendere al 29%, il livello più basso da
quando Gordon Brown è a Downing Street e anche il più basso da
quando l’istituto Icm effettua sondaggi (1984). Al contrario il
sostegno ai Tories è salito al 42%, una percentuale che
garantirebbe al partito conservatore la maggioranza assoluta dei
seggi. Alle ultime elezioni il Labour vinse con il 36%, mentre i
Tories raccolsero il 33% e i liberaldemocratici il 23%.