Gianna Nannini diserta il Concerto di Berlino

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Gianna Nannini diserta il Concerto di Berlino

26 Marzo 2007

Gianna Nannini ha rinunciato alla sua esibizione berlinese in occasione del 50esimo anniversario del trattato di Roma. La cantante toscana non si aspettava una “manifestazione così istituzionale” e a poche ore dal concerto ha fatto i bagagli ed ha lasciato la città.
Queste le dichiarazioni della Nannini in una nota rilasciata poco dopo i fatti “ho deciso di non suonare al concerto di Berlino – ha spiegato la rocker italiana – perché pur sentendomi europea e riconoscendo l’enorme valore di un trattato che ha messo le basi per un’Europa all’insegna di una pace duratura e profonda, mi accorgo purtroppo che certe feste sono legate spesso alle parole e alla retorica e si brinda con un bicchiere vuoto. Lo spessore storico culturale civile filosofico europeo ci obbligano a fare di più: l’uomo e i suoi diritti al centro di tutto. E questo  – conclude la Nannini – deve valere per la politica estera e per le guerre. Per rispettare quello che io credo sia lo spirito europeo, oggi non festeggerò con le mie canzoni, proprio perchè non voglio che il mio Ragazzo dell’Europa diventi ostaggio di questo contesto”.