Giappone: perdite di materiale radioattivo

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Giappone: perdite di materiale radioattivo

17 Luglio 2007

Secondo quanto riportato dall’agenzia stampa cinese Xinhua, alcuni fusti di materiale radioattivo sarebbero stati rovesciati in seguito al terremoto di ieri nella centrale nucleare di Khasiwazaki-Kariva.

Secondo la Tokyo Electric Power co., si tratterebbe di uranio 131 e 133, trovato al reattore numero 6 della centrale a Niigata. Oltre all’incendio, tempestivamente domato, di ieri quindi ,c’è un’altra “emergenza nucleare” in Giappone e quello dello smaltimento delle scorie radioattive resta uno dei problemi di più difficile soluzione. Il governo di Tokyo ha già aperto un inchiesta in merito a queste perdite. Intanto la borsa di Tokyo ha perso lo 0,12 % in seguito al sisma di ieri e alle sue conseguenze.