Giappone, tifone su Tokio: 17 morti e 50 dispersi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Giappone, tifone su Tokio: 17 morti e 50 dispersi

16 Ottobre 2013

Il passaggio del tifone Wipha sulla costa orientale del Giappone ha già provocato 17 morti e almeno una cinquantina di dispersi. Purtroppo si teme che il bilancio sia soltanto provvisorio. Wipha è il 26esimo tifone della stagione e il più violento degli ultimi dieci anni. Circa 20.000 persone sono state evacuate per il pericolo di inondazioni e centinaia di voli sono stati cancellati. Le vittime per ora si sono registrate quasi tutte nell’isola di Izu Oshima, a sud di Tokyo, dove sono stati recuperati 13 corpi dopo che è caduta una pioggia record di 122 millimetri in un’ora. Una donna è stata spazzata via da un fiume in piena a Tokyo occidentale e due scolari sono stati inghiottiti dalle onde su una spiaggia. Adesso il tifone sta rapidamente degradando: presto sarà riclassificato come tempesta extratropicale, più o meno in corrispondenza col suo passaggio nella zona della centrale nucleare di Fukushima. Un portavoce della Tepco ha dichiarato tifone che Wipha non ha causato nessun problema allo stabilimento, che si trova sulla costa, 220 km a nord di Tokyo.