Gli eroi di Piazza del Pantheon

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Gli eroi di Piazza del Pantheon

Gli eroi di Piazza del Pantheon

02 Luglio 2007

Sabato scorso un gruppo di eroici (è il caso di dirlo)
agenti della polizia municipale si è avventurata con sprezzo del pericolo nel
suk del Pantheon di Roma. Erano le 4 del pomeriggio e come sempre la piazza era
invasa da decine di venditori ambulanti, perlopiù senegalesi, con la loro merce
squadernata ad occupare ogni centimetro calpestabile della piazza. Gli agenti
avevano deciso di rompere la consueta indifferenza dei vigili e della polizia
che normalmente pattugliano la zona e di sequestrare la merce.

Invece del solito fuggi fuggi, gli ambulanti si sono
coalizzati e dopo una prima ritirata, sotto gli sguardi terrorizzati dei turisti
e dei romani, hanno organizzato una sortita assalendo lo sparuto gruppo di
agenti. Tra botte, calci, urla e spintoni, due vigili sono stati feriti e tutti
costretti a ripiegare in cerca si scampo nel vicino McDonald. Non contenti, gli
ambulanti hanno cercato di spaccare le vetrine a colpi di sediate.  Una scena che poteva avere da sfondo qualche
favelas brasiliana e invece si svolgeva nel salotto buono di Veltronia.

L’incredibile baraonda è finita solo quando sono arrivate le
volanti la polizia che hanno messo in fuga i senegalesi. Uno solo è stato
arrestato, ma solo perché, certo dell’impunità,  era tornato sul luogo degli scontri per
recuperare un po’ di merce perduta nella confusione.

Questo breve apologo serve solo a illuminare uno dei tanti
aspetti del veltronismo. Dal podio della sua candidatura a leader nazionale del
PD, Veltroni mette la sicurezza dei cittadini al primo posto. Da sindaco, e
senza avvertire alcuna contraddizione, vuole la polizia municipale
completamente disarmata.

Roma è la città dell’armonia e dell’accoglienza perché mai
la polizia dovrebbe essere armata?  La
risposta l’ha data il segretario del sindacato della polizia municipale,
Alessandro Marchetti: “Se in questa città, in pieno centro, dieci abusivi
pensano di poter tornare indietro impuntiti a riprendersi la merce sequestrata
dalla polizia, significa che la sicurezza è ai minimi storici”.

Piazza del Pantheon a Roma è grande poche centinaia di metri
quadri, ma è un buon test per chi promette sicurezza all’intero paese.