Home News Gli omosessuali contrari all’utero in affitto: “Grande smarrimento dopo le parole di Francesco”

La lettera

Gli omosessuali contrari all’utero in affitto: “Grande smarrimento dopo le parole di Francesco”

1
992

Pubblichiamo la lettera aperta inviata a “Vatican News” (il portale di informazione ufficiale del Vaticano) da diversi omosessuali, cattolici e non cattolici, contrari all’ideologia Lgbt e all’utero in affitto, che esprimono “grande smarrimento” e chiedono chiarezza a seguito della diffusione del documentario con le dichiarazioni di papa Francesco. 

Spett. Redazione,

Noi omosessuali cattolici e non cattolici, ma comunque contrari all’ideologia LGBT+ e all’utero in affitto contro cui ci battiamo con forza in quanto degrado della dignità umana, siamo sgomenti dalle dichiarazioni emerse di Papa Francesco sul tema della famiglia omosessuale: dalla sorta di collage fatto emergere.

Il vostro silenzio non è ammissibile.

Ci aspettavamo in particolare almeno da questa redazione parole chiare vista la sconcertante strumentalizzazione delle parole del Santo Padre. Sono ovunque le reazioni di tripudio di tutto il mondo LGBT, di quelle agenzie della “colonizzazione ideologica” gender che tanto preoccupa il Papa, e sono reazioni contro di noi.

Dopo l’uso e l’abuso di tali dichiarazioni da parte di media, politici ed esponenti di spicco del pensiero laicista e anticlericale ci aspettiamo almeno una rettifica, una delucidazione, un chiarimento.

Gli omosessuali che cercano di vivere eroicamente la sfida del messaggio cristiano ora sono spaesati, non consolati.

E coloro che invece non hanno il dono della fede o che non seguono la totalità dei precetti della Dottrina, ma che comunque hanno ben chiare le laiche e immutabili leggi della vita e della biologia e vogliono difenderle, sono altrettanto sgomenti.

Giusta l’accoglienza di tutti e la misericordia. Ma possibile che non sia pervenuta nessuna parola di ripudio della maternità surrogata o della mondana logica del “figlio a ogni costo”? Siete consapevoli che si sta prestando il fianco alle peggiori ideologie anti-umane a cui il Papa ha espresso più volte contrarietà e ai fautori di leggi liberticide che potrebbero a breve impedire la libera espressione sia del pensiero cristiano che del pensiero autenticamente scientifico, specie in merito a filiazione, genitorialità e identità di genere?

Non ricordate quanto è stato arduo arginare le derive ideologiche e garantire ai bambini il diritto ad avere un padre e una madre quando la legge sulle unioni civili era in approvazione qui in Italia? Qualcuno per caso ha disprezzo del lavoro fatto dal mondo cattolico e dalla società civile in quel periodo e finora per la famiglia naturale?

Parlate chiaro. Esprimetevi.

Lo smarrimento è grande.

Non sono più tempi per diplomazia e mondanità.

Noi ci siamo.

Grazie.

Cordialmente,

Umberto La Morgia
Carlotta Marcianesi
Giorgio Ponte
Lorenzo Liberato
Alessandro Gobbetti
Paolo Olivieri
Marco Travaglio (non il giornalista)
Giovanni Luca Perrella
Pierpaolo Napoli
Tommaso Zarattin
Francesco Padula
Stefano Gibellini

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Mi rincuora sentire finalmente, voci contrarie alla maternità surrogata. Speriamo che diventi argomento di confronto

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here