Governo, furti di rame. Da 3 a 10 anni di reclusione

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Governo, furti di rame. Da 3 a 10 anni di reclusione

08 Agosto 2013

Tra i provvedimenti presi ieri dal Governo una stretta contro i furti di rame e componenti metalliche. Questo materiale viene rubato di solito da impianti e infrastrutture, per esempio del settore elettrico, o da altri comparti come servizi pubblici, traporti, telecomunicazioni. D’ora in poi chi si macchia di questi reati rischia grosso, l’aggravante prevista dal Governo prevede pene dai tre ai dieci anni di reclusione. Passa anche l’arresto obbligatorio in flagranza di reato. Per dire, il 7 agosto scorso dalla stazione Eur-Magliana del metro B una banda di romeni ha sottratto 1.500 chili di cavi. Secondo Atac-Metro, il danno subito ammontava a 14.000 euro piu’ le spese di ripristino della linea.