Governo: insegnanti non restituiranno 150 euro dello scatto 2013

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Governo: insegnanti non restituiranno 150 euro dello scatto 2013

08 Gennaio 2014

"Gli insegnanti non dovranno restituire i 150 euro percepiti nel 2013 derivanti dalla questione del blocco degli scatti", scrive Enrico Letta via Twitter. La decisione è stata presa dal Governo in una riunione a Palazzo Chigi, dopo le proteste compatte del mondo docente  e del sindacato Gilda contro gli effetti della la misura che avrebbe portato a una ritenuta dei soldi già versati agli insegnanti. Lo si apprende da una nota diramata a margine dell’incontro avvenuto tra il premier Letta, il ministro della economia, Saccomanni e il ministro dell’istruzione Carrozza.  "Sugli stipendi c’è stato un problema di comunicazione", ha detto in Senato il ministro Saccomanni.