Grillo contro Napolitano: “Riforme colpo di stato, presidente si dimetta”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Grillo contro Napolitano: “Riforme colpo di stato, presidente si dimetta”

26 Luglio 2014

 Per Beppe Grillo "le riforme sono un colpo di stato" e il presidente Napolitano deve dimettersi. Il megafono di M5S torna all’attacco del Quirinale, invitando i partiti a contrastare "l’uomo che ha abdicato al suo ruolo di garante della Costituzione". Scrive Grillo sul suo Blog: "Mussolini ebbe più pudore, non le chiamò ‘riforme’. Il regista di questo scempio è Napolitano che dovrebbe per pudore istituzionale dimettersi subito". E ancora: "M5S non terrà più alcun contatto con un uomo che ha abdicato al suo ruolo di garante della Costituzione. Si spera che anche altre forze politiche si associno prima che sia tardi". Per la serie viva lo streaming, il tavolo aperto con Renzi sulle riforme dai grillini, la responsabilità sbandierata da M5S dopo lo schiaffo elettorale e prima del filibustering a cui stiamo assistendo in questi giorni in parlamento.