Haiti. Farnesina: “Scesi a 5 gli italiani che mancano all’appello”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Haiti. Farnesina: “Scesi a 5 gli italiani che mancano all’appello”

19 Gennaio 2010

Sono scese a 5 le segnalazioni di italiani apparentemente ad Haiti, segnalazioni ancora in attesa di riscontro. Lo rende noto la Farnesina, secondo cui, di queste 5, almeno due risultano così indeterminate da far sperare che riguardino persone non effettivamente presenti sull’isola. Il quadro aggiornato della situazione dei nostri connazionali coinvolti nel sisma di una settimana fa è poi di due decessi, cui si aggiungono due persone per le quali purtroppo esistono fondati motivi di preoccupazione.

Ad Haiti – compatibilmente con le note difficoltà logistiche e di sicurezza – fa sapere la Farnesina – continua l’attività di ricerca e di assistenza dei nostri connazionali. Un’ attività condotta sia direttamente dalla squadra italiana (formata da personale dell’Unità di crisi della Farnesina, della Protezione Civile e di altre Amministrazioni che hanno inviato personale di soccorso nell’isola) sia indirettamente in virtù di un coordinamento con le squadre inviate da altri paesi. Non può essere escluso – si sottolinea alla Farnesina – che nuove segnalazioni possano emergere nelle prossime giornate, così come possano darsi ritrovamenti di persone non segnalate. La squadra italiana sta poi provvedendo a favorire i rimpatri dei nostri connazionali verso le destinazioni da loro richieste.