Home News I socialisti in campo per Letizia Moratti

L'appello ai milanesi

I socialisti in campo per Letizia Moratti

1
4

Anche i socialisti si mobilitano per Letizia Moratti in vista dei ballottaggi di domenica 29 e lunedì 30 maggio. In un appello a tutti gli elettori milanesi legati alla storia e alla cultura del socialismo riformista, gli On.li Cicchitto, Brunetta, Frattini, Sacconi, Stefania Craxi, Bonaiuti, Colucci, Cantoni, Boniver ed il Presidente Caldoro rinnovano il loro sostegno al candidato sindaco del Pdl.

I firmatari sottolineano che negli anni di governo Moratti la coalizione ha espresso una linea di modernizzazione riformista della città, partendo dalla visione di Milano come città metropolitana europea.

Grande soddisfazione viene espressa per l’ottimo risultato raggiunto con la realizzazione di Expo 2015 definito come “un insostituibile volano di funzioni, di opportunità di lavoro e di crescita economica e civile”.

Grave sarebbe l’errore di votare Giuliano Pisapia, dietro al quale si aggregano forze politiche, economiche e giudiziarie che hanno causato un’involuzione della città e che, secondo i firmatari, rappresentano una visione contrapposta al disegno modernizzatore voluto da Bettino Craxi.

L’appello è rivolto anche a tutto il mondo dell’associazionismo rappresentativo del lavoro autonomo, degli artigiani, dei commercianti, degli imprenditori, dei professionisti e a quei sindacati che esprimono costruttivamente le legittime ragioni dei lavoratori.

La vittoria al ballottaggio di Letizia Moratti e la stabilità del Governo presieduto da Silvio Berlusconi risultano essere decisivi per la risoluzione di grandi questioni nazionali come la riforma del fisco, al fine di ridurre la pressione fiscale, la piena realizzazione del federalismo, la riforma organica della giustizia, il superamento del bicameralismo perfetto e la riduzione del numero dei parlamentari.

Alla luce di quanto detto i firmatari chiedono con forza a tutti i socialisti riformisti milanesi di sostenere Letizia Moratti contro gli avversari di sempre.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Princìpi irrinunciabili e cattolici a 360° fuori campo
    Di cattolici pare ne militino sia a sinistra (si autodefiniscono talvolta cattolici adulti) sia a destra (i fanciullini?), ma quelle organizzazioni e associazioni cattoliche e quei politici cattolici, che si pretendono e si proclamano orgogliosamente moralmente e seriamente terzi rispetto a destra e sinistra, e asseriscono di non dare alcun pubblico sostegno o approvazione ad alcuna parte, sono rappresentati poi dagli Sciortini Casini Tettamanzi Crociati? Da berlusconiano non mi garba.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here