Home News Il comunismo con la erre moscia

Il comunismo con la erre moscia

1
14

A furia di sentirlo ripetere nei giornali di riferimento, dai valenti intellettuali che vi scrivono e nei convegni che organizza la Confindustria, Montezemolo sembrava anche lui convinto che quella dei comunisti fosse una categoria politica, intellettuale ed umana ormai scomparsa o inoffensiva. Che un cuneo fiscale fosse più importante della libertà, le buone maniere della sostanza, e che fosse  ormai impossibile tornare a forme di controllo pubblico dell'economia e dei mercati.

Toccato sul vivo, sulla possibilità di essere, gli imprenditori italiani, privati del cash che deriva dalle imprese privatizzate che in qualche modo svolgono una funzione pubblica, Montezemolo sembra essersi ricreduto. E, abbandonate le cautele dei suoi consiglieri, con le dovute maniere, lo ha lasciato intendere.

Prontamente intervenuto, l'elegante Bertinotti, sia pure con la erre moscia, gli ha prontamente e perentoriamente tolto ogni dubbio. Con una rozzezza che fa sentir pena per Montezemolo e per i suoi amici che per decenni hanno pagato illusionisti per essere illusi, ma che non sono riusciti ad infrangere le dure leggi dei rapporti di classe.

Raimondo Cubeddu


  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Non sono disposto a
    Non sono disposto a schierarmi dalla parte di nessuno dei due, anche se nel caso particolare hanno detto cose, gli uni degli altri, che condivido in pieno.
    Più che un commento vorrei aggiungere un avvertimento, Mussolini ebbe fortuna proprio perchè garantiva ai suoi elettori che avrebbe contrastato drasticamente governi come quelli “rappresentati” da Bertinotti e imprenditori del tipo di quelli “rappresentati” da Montezemolo.
    Occhio ai corsi e ricorsi storici.

    Giovanni

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here