Il leader sciita Moktada al Sadr torna in Iraq

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Il leader sciita Moktada al Sadr torna in Iraq

25 Maggio 2007

Secondo il New York Times il leader radicale sciita iracheno
Moqtada al Sadr è tornato in Iraq dopo il suo esilio iraniano durato quattro mesi. Il quotidiano americano cita fonti dell’intelligence statunitensi secondo cui “il
religioso è riparato in Iran
quando l’amministrazione Bush ha annunciato in gennaio il
suo nuovo sforzo per la sicurezza, e la sua milizia
(l’Esercito del Mahdi, ndr) è entrata in clandestinità”.
L’Imam radicale Moqtada al-Sadr guiderà la preghiera del venerdì islamico all’ interno
della moschea di Kufa, a sud di Baghdad. Si tratta della prima volta dall’inizio
dell’anno. La sua presenza in pubblico a Kufa viene ritenuto un segnale
importante di distensione.