Il Papa contro aborto e eutanasia e per la famiglia

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Il Papa contro aborto e eutanasia e per la famiglia

22 Settembre 2007

Durante l’udienza di Castel Gandolfo tenutasi venerdì mattina il Pontefice ha ribadito l’importanza della famiglia come cellula base su cui si fonda l’intera società e l’inammissibilità dell’aborto e dell’eutanasia.

Benedetto XVI reputa “preoccupante la crisi in cui versa la famiglia” che costituisce la “cellula fondamentale della società fondata sul matrimonio indissolubile di un uomo e di una donna.” “L’esperienza dimostra”, prosegue il Santo Padre, “che quando la verità dell’uomo è oltraggiata, quando la famiglia è minata nelle sue fondamenta, la pace stessa è minacciata, il diritto rischia di essere compromesso e, come logica conseguenza, si va incontro a ingiustizie e violenze”.

Quindi la famiglia come antidoto contro la violenza. Il Papa invita poi a riflettere sulla “centralità della persona e il rispetto dei diritti umani, l’impegno per la pace e la promozione della giustizia per tutti”.

L’appello si conclude con questo invito: “Adoperatevi a far sì che non si diffondano, nè si rafforzino ideologie che possono oscurare o confondere le coscienze e veicolare una illusoria visione della verità e del bene”.