Il portoghese Antonio Guterres è il nuovo segretario generale delle Nazioni Unite

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Il portoghese Antonio Guterres è il nuovo segretario generale delle Nazioni Unite

13 Dicembre 2016

Con un abbraccio, il portoghese Antonio Guterres ex premier portoghese ed ex Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati raccoglie il testimone dal sudcoreano Ban Ki Moon alla guida delle Nazioni Unite (Onu), organizzazione internazionale multilaterale a tutela della pace e sicurezza internazionale.

Ieri, al Palazzo di Vetro, Antonio Guterres ha giurato come segreterario generale davanti all’Assemblea Generale dell’Onu, tuttavia entrerà in pieni poteri il primo gennaio 2017. Gutterres, raccogliendo il testimone dal suo predecessore, ha dichiarato ” è un onore seguire i passi di Ban Ki-moon – e ha poi indicato le priorità del suo mandato per i prossimi cinque anni – Le sfide hanno superato la nostra capacità di rispondere, l’ Onu deve essere pronta a cambiare”.  Le Nazioni Unite”, ha detto Antonio Guterres, “devono riformare l’architettura della pace, compresi tutti i suoi strumenti, per meglio adattarla alle nuove sfide, e deve al tempo stesso promuovere pace, sviluppo e diritti umani in modo integrato”.  

Da molto tempo le Nazioni Unite sono rimaste ostaggio dei veti incrociati all’interno del Consiglio di Sicurezza e dalla prassi dell’ uso unilaterale della forza; la sfida che attenderà il nuovo segretario generale sarà ripristinare la diplomazia al centro dell’azione dei governi. L’ ex premier portoghese ha poi aggiunto che “l’Onu deve essere capace di cambiare, di diventare più flessibile e snella, di dare forza alle donne, in modo da soddisfare al meglio la sua missione”.

Guterres, ricordando la sua lunga esperienza a capo dell’ Agenzia delle Nazioni Uniti per i rifugiati, ha rassicurato l’ Assemblea Generale che continuerà a fare ogni sforzo per tutte quelle persone costrette ad abbandonare le proprie case e contro la nuova minaccia rappresentata dal terrorismo globale, mai così numerose come negli ultimi decenni.