Immigrazione, De Girolamo: Lega fa demagogia. Noi batteremo pugni in Europa per tutelare l’Italia

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Immigrazione, De Girolamo: Lega fa demagogia. Noi batteremo pugni in Europa per tutelare l’Italia

30 Aprile 2014

"Il Nuovo Centrodestra vuole che l’Europa cambi. Per questo dovremo fare uno sforzo importante per migliorarla. Non possiamo avere un’unione solo monetaria e di bandiera. E’ necessaria invece una maggiore integrazione, con una politica economica comune e un esercito comune per un’Europa di sviluppo e occupazione". Lo ha detto Nunzia De Girolamo, Presidente dei Deputati del Nuovo Centrodestra, intervenendo alla trasmissione Di Mattina su RaiNews24.

"Anche sull’immigrazione – ha aggiunto De Girolamo – abbiamo bisogno di più Europa. Quella che noi affrontiamo è un?immigrazione di passaggio, di persone che non vengono in Italia per vivere nel nostro Paese. Il nostro compito è controllare i flussi, difendere le frontiere, fortificare Frontex. Ma l’Europa non può girare la testa dall’altra parte e deve aiutarci non solo politicamente ma anche economicamente".

"Abbiamo certo il dovere morale di dare ospitalità senza fare demagogia sulla gente che muore, ma allo stesso tempo dobbiamo tutelare gli interessi dell’Italia anche battendo i pugni in Europa. Una politica come quella proposta dalla Lega ci metterebbe ancora di più in difficoltà, anzitutto perché su temi come l?immigrazione non si può prescindere dall’Europa. Senza dimenticare che il numero massimo di immigrati si è avuto nel 2011, durante l’attuazione del reato di clandestinità", ha concluso De Girolamo.