Home News Immigrazione: nuovo sbarco di clandestini

Immigrazione: nuovo sbarco di clandestini

0
43

  Circa settanta persone, quasi tutte di nazionalita' curda, sono sbarcate stamattina sulle coste joniche in Calabria.

Sono arrivate a bordo di una motonave priva di insegne durante la notte. L'allarme è scattato alle 5,30 circa, quando i Carabinieri hanno notato la presenza di alcuni gruppi di persone sulla spiaggia.

 

Mantovano (AN): più spese per lo Stato e meno sicurezza per la Calabria

 Ultimamente le coste calabresi sono state interessate da sei sbarchi di clandestini: poche ore fa, a Roccella Ionica, sono arrivati circa 70 immigrati, probabilmente curdi, che seguono di due giorni altri 63, presumibilmente della medesima etnia, giunti nella stessa località, per un totale nelle ultime settimane di circa 700 clandestini intercettati. Ciò rappresenta una novità rispetto al passato, dal momento che nella gestione dell'immigrazione del precedente governo gli sbarchi di clandestini si erano azzerati in Puglia e in Calabria e si erano concentrati esclusivamente in Sicilia. A questo dato preoccupante si somma la chiusura, con effetto immediato, disposta il 24 aprile dal ministro dell'Interno dei centri di Ragusa, Brindisi e del CPTA di Crotone;

 Questa mattina ho dunque rivolto al ministro dell'Interno la seguente interrogazione per sapere:

 - come spiega la ripresa di sbarchi in Calabria, azzerati negli anni precedenti;

 - se e quali misure intende adottare per evitare le partenze, con accordi con gli Stati di provenienza, come ha fatto il precedente governo;

 - in quale centro sono destinati i clandestini giunti ultimamente sulle coste calabresi, e in particolari quelli degli ultimi due giorni, nel momento in cui è stato chiuso il centro di Crotone;

 - quali procedure saranno adoperate per la loro identificazione;

 - quante unità di personale di forze dell'ordine aggiuntive sarà necessario per trasferire i circa 130 clandestini in un altro centro, e quale centro li ospiterà;

 - a quali presidi di polizia sarà sottratto tale personale per i trasferimenti;

 - quanto costerà questa operazione in termini di mezzi e di ore di straordinario e di missione che dovranno essere pagate in più;

 - se vi è intenzione di procedere alla effettiva espulsione dei nuovi arrivati e come essa verrà realizzata;

 - quale destinazione avrà il centro di Crotone, aperto appena 3 anni fa e dotato di buone strutture di sicurezza e di accoglienza.

 Sen. Alfredo Mantovano

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here