Home News Imu, l’intransigenza di Colaninno non fa rima con larghe intese

Tutte le News

Imu, l’intransigenza di Colaninno non fa rima con larghe intese

1
3

Il piddino Matteo Colaninno invita il Pdl a smetterla con "questo dibattito poco serio e stucchevole sull'Imu" e ad impegnarsi con il Governo "facendo ancora più fatti, ancora più leggi ancora più provvedimenti economici". A proposito delle dichiarazioni del Cav., Colaninno aggiunge "Se Berlusconi e il PDL vogliono aprire una crisi sull'IMU si assumono una responsabilità gravissima di fronte agli Italiani e alla comunità internazionale, riportando il paese ai tempi terribili del novembre 2011''. Insomma, secondo il responsabile economia dei Dem l'Imu non è prioritaria "l'unica via possibile e' una mediazione e un compromesso serio che non dissipi inutilmente e senza giustificazione tutti i 4 miliardi di euro annui per abolire Imu su tutte le prime case''. Al contrario, Colannino dice che vanno rifinanziati gli ammortizzatori sociali, rilanciati gli investimenti delle imprese, l'occupazione e i consumi. Sicuramente i provvedimenti da prendere per agganciare la ripresa sono tanti ma forse Colaninno non ricorda che l'eliminazione dell'Imu è una delle questioni per cui il Pdl ha deciso di condividere con il Pd l'esperienza delle larghe intese. Quindi meglio parlarne che sbattere porte in faccia senza troppi complimenti.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. colannino e gli altri
    colannino e gli altri politici dovrebbero fermarsi un attimo a riflettere e fare un esame di coscenza. state spiando nelle tasche degli italiani nascondendo i vostri affari da noi italiani pagati.Non sono gli italiani a dover essere spiati ma bensì i nostri politici e amministratori che devono dar conto di come spendono i soldi dei contribuenti. il PD farebbe bene a tener fede agli impegni presi l’IMU non sa da pagare e piuttosto calatevi di migliaia di euro i vostri stipendi che come noi italiani, siete anche voi comuni mortali. nella bara abbiamo tutti lo stesso trattamento e valore!

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here