Home News In Puglia le Banche Popolari sono state argine a protezione dell’economia reale

Una crescita degli impieghi erogati alle imprese del 2,4%

In Puglia le Banche Popolari sono state argine a protezione dell’economia reale

0
38

In un contesto economico ancora estremamente fragile, come quello attraversato dall’Italia nel corso del 2012, le regioni meridionali hanno inevitabilmente subito in misura maggiore le ricadute negative derivanti dalla fase recessiva dell’economia reale. Le difficoltà evidenziate dalle regioni del Mezzogiorno nel loro complesso trovano origine nei ritardi che quest’area è andata accumulando nel corso degli anni rispetto al resto del Paese, rendendo questi territori deboli e non adeguatamente in grado di competere con le loro produzioni sui mercati internazionali.

Le Banche Popolari nel corso degli ultimi venti anni hanno progressivamente intensificato la loro presenza nell’Italia meridionale attraverso l’acquisizione di una serie di realtà bancarie locali già presenti e mediante le quali ha potuto applicare efficacemente il proprio modello operativo cooperativo, replicando quella formula tipica messa in atto nei propri territori di origine, anche in quelli per il Credito Popolare di più nuovo insediamento ma d’importanza storica per le sue controllate.

Negli anni più recenti, il quadro di riferimento economico reale ha evidenziato in tutta la sua drammaticità e vastità quanto sia profondo e complesso l’attuale momento di crisi dell’economia a livello internazionale e, conseguentemente, anche nel sistema produttivo italiano.

Le Banche Popolari, tuttavia, si sono con sacrificio adoperate per mantenere un impegno costante ed attento in favore dei territori, così come già evidenziato prima dell’inizio della crisi. Per questo motivo non possono che essere visti con favore, e come conferma del costante impegno della Categoria, i risultati che il Credito Popolare ha registrato nell’ultimo mese di dicembre in Puglia, regione dove alla diminuzione del prodotto interno lordo si associa un tasso di disoccupazione superiore al 15%, valore al di sopra della media nazionale.

In dettaglio, rispetto a dodici mesi prima si denota una crescita degli impieghi erogati alle imprese del 2,4%, mantenendo in essere agli stessi livelli del periodo precedente i crediti alle imprese minori, tutto questo in un contesto di forte contrazione della ricchezza prodotta. Ciò conferma, come, anche nel corso del 2012, l’impegno delle Banche Popolari al servizio dei territori e delle comunità locali abbia continuato ad essere rilevante senza manifestare segnali di rallentamento rispetto alle avversità vissute in ambito territoriale dalla propria clientela o dai soci.

L’importanza ed il ruolo del Credito Popolare nella regione Puglia sono, inoltre, sottolineati dal numero di banche che hanno sede nella regione, pari a 3, e dal numero di sportelli presenti, 521 su un totale di 1.400, per una quota di mercato che in termini di rete supera il 37%.

I risultati positivi, se rapportati al contesto economico, registrati per quanto riguarda i finanziamenti alle imprese hanno portato le Banche Popolari ad aumentare la loro incidenza rispetto al totale dei prestiti erogati alle aziende della regione dal sistema bancario. Infatti, tra la fine del 2011 e dicembre 2012, il peso degli impieghi alle imprese rispetto al totale del credito erogato da tutti gli intermediari creditizi è salito dal 26,6% al 27,8% e quello afferente le imprese minori dal 28% al 28,9%. A ciò si aggiunge, inoltre, dal lato del passivo, la crescita dei depositi delle famiglie, componente che nei mesi dell’anno passato è aumentata per le Banche Popolari del 5,3%.

In definitiva, i dati di fine 2012 indicano come in Puglia il Credito Popolare sia stato argine nei confronti della recessione svolgendo quella preziosa funzione di stabilizzazione del ciclo economico necessaria per la sopravvivenza del tessuto produttivo ed imprenditoriale locale. Un compito, svolto in condizioni di estrema difficoltà ma nella consapevolezza di quanto sia necessario preservare quel patrimonio di esperienze e di capacità che nel tempo ogni comunità ha costruito e sviluppato.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here